Notice: Undefined index: path in /home/savageblender/public_html/wp-includes/canonical.php on line 465
Fish Soup RACE! - savageblender

Fish Soup RACE!

savageblender / Actuality  / Fish Soup RACE!
18 Gen

Fish Soup RACE!

Il 10 Novembre 2017, la Signora Donatella Pronti, Lella per gli amici, è diventata la regina del concorso “miglior brodetto di pesce di tutta la costa Adriatica”, sbaragliando la concorrenza. 

Donatella è riuscita a vincere presentando la ricetta originale della tradizione riccionese, arricchita con accortezze e “segreti” provenienti della tradizione marinara della Famiglia Pronti, una delle famiglie storiche riccionesi, con un lungo passato di marineria e di imprenditoria alle spalle. Col supporto del marito Ennio, Lella ha aperto una gastronomia chiamata “La pieda de paes” nella parte vecchia di Riccione, la quale è diventata un vero e proprio punto di ritrovo dove poter gustare le prelibatezze della tradizione romagnola, sia di carne che di pesce.Sebbene uno dei sogni di Lella, fin da giovanissima, fosse quello di viaggiare, lei ha scelto l’amore, facendo della cucina la sua principale passione: ha iniziato questo lavoro proprio al “Sorriso”, l’Hotel di famiglia dove, ogni anno, arrivavano i villeggianti che passavano le loro vacanze a Riccione per rilassarsi al mare e gustare i piatti della tradizione. Nel corso degli anni, Lella è diventata un personaggio focale per l’Associazione Cuochi Romagnoli, poiché è uno dei giudici di Parma per i mondiali di Pizza e ha seguito e svolto tantissimi corsi con chef internazionali; prima di aprire la gastronomia, inoltre, è stata un’imprenditrice di successo, gestendo un albergo a Misano dove curava i piatti dalla creazione all’impiattamento. Lella ha anche esportato la cucina tradizionale a Shangai ed Hong Kong dove, grazie all’aiuto Associazione Cuochi Romagnoli, ha stregato il pubblico asiatico con tagliatelle e tortellini rigorosamente fatti a mano.La ricetta del suo brodetto l’ha ereditata dal babbo che, a soli 8 anni, iniziò a pescare da solo, cucinandosi la zuppa di pesce chiamata “Brudett” con un pochino di olio, conserva di pomodoro e il pesce più povero pescato durante le battute. Lella è diventata la regina del brodetto non solo grazie a diversi segreti nella ricetta (mi ha infatti confidato di usare acqua di mare purissima e depurata comprata apposta) o alle numerose accortezze prese durante l’impiattamento e la presentazione, ma anche grazie all’uso di materie prime di grandissima qualità, sempre freschissime, ricercando e scegliendo personalmente il pesce delle coste riccionesi, sempre rigorosamente controllato.

Nella gastronomia aperta da poco più di un anno, Lella dà libero sfogo alla sua creatività e sperimenta piatti nuovi e ricette sempre più moderne, prediligendo sempre il pesce come ingrediente principale; grande vanto del suo menû sono le piadine, a cui il marito Ennio ha dedicato un’attenzione particolare, per cui utilizza un grano antico e senza OGM.  

Come ultimo desiderio, le piacerebbe far viaggiare la sua cucina e soprattutto le ricette romagnole attraverso tutto il mondo…. noi glielo auguriamo di cuore e, perché no, magari un giorno, passeggiando per Manhattan, potremo vederla in vetrina ad “stegliare” qualche piadina o sfilettare qualche pesce per il suo brodetto! 

Editor Ginevra Tahabata Dall’Olmo Graphic Designer Federica Narducci

Edoardo
No Comments

Rispondi