Cavolfiore in tutte le Salse

savageblender / Food  / Cavolfiore in tutte le Salse
12 Mar

Cavolfiore in tutte le Salse

IL Cavolfiore, ottima verdura della stagione invernale-primaverile può essere un vero alleato in cucina. E’ delizioso servito in insalata a crudo, bollito, al forno, o in minestra, ottimo per preparare primi piatti o abbinato con secondi e formaggi.

Grazie alle sue incredibili proprietà, il cavolfiore è un vero e proprio MUST che non deve mai mancare sulle nostre tavole come alleato di sano stile di vita!

Il cavolo è una pianta appartenente alla famiglia delle Brassicacee, la Brassica oleracea var. botrytis, il cavolfiore nelle varietà bianca e verde. Il cavolfiore (Brassica oleracea L. var. botrytis) è invece una varietà di Brassica oleracea. Il cavolfiore è caratterizzato da un’infiorescenza, detta testa o palla, costituita da numerosi peduncoli fiorali, molto ingrossati e variamente costipati. L’infiorescenza a corimbo, che può assumere una varia colorazione (bianca, paglierina, verde, violetta) costituisce la parte commestibile dell’ortaggio.

I cavolfiori sono ortaggi davvero importanti: sono infatti ricchi di minerali e vitamine, in particolare la vitamina C. Inoltre, sono alimenti antiossidanti e antinfiammatori, particolarmente indicati in caso di diabete poiché contribuiscono al controllo della glicemia. Alcuni recenti studi scientifici attribuiscono loro anche proprietà anticancro!

Come preparare il Cavolfiore:

Possiamo consumare il cavolfiore in insalata a crudo semplicemente tagliando a fettine, condito con olio limone e un pizzico di sale o aceto balsamico di Modena Igp. Bollirlo in acqua salata: tagliare il cavolfiore, dopo averlo ben sciacquato, in 4 parti; la loro consistenza particolare lo sfalderà, ma non preoccupatevi, il loro cuore è ottimo. Una volta ammorbidito lo scoleremo senza buttarne via l’acqua; in un’insalatiera possiamo consumarlo anche lesso con le patate e condito semplicemente con olio Evo e prezzemolo o origano, a vostra discrezione. Altrimenti, una volta lessato, basterà tagliarlo in piccole parti mettendo nell’acqua di bollitura pasta piccola o spaghetti: una volta cotta non la scoleremo ma la mangeremo in minestra insieme al nostro cavolfiore lessato, un filo d’olio, un pizzico di pepe e una spolverata di parmigiano reggiano.

Cotto al forno: una volta tagliato a pezzetti, lessarlo, scolarlo, cospargerlo di grana o mix di formaggi e pan grattato e infornarlo 10 min a 180°.

Fritto: passare i cuori di broccoli in una pastella di uovo, farina e birra; fritti in abbondante olio di semi saranno davvero golosi e, una volta dorati, adagiarli su carta assorbente, saranno pronti in pochissimi minuti! 

Infine, possiamo anche scegliere il Cavolfiore arrosto, come un vero e proprio tacchino ripieno: il cavolfiore va leggermente sbollentato totalmente intero, poi ne va tolto un pezzetto del retro dove sono le foglie e la sua base per realizzare una piccola concavità in cui inserire gli ingredienti: pezzetti di auricchio o provola dop, pezzetti di prosciutto cotto a dadini, gorgonzola e noci. Infine,chiudere il tutto con foglioline di radicchio a pezzetti.

Adagiamo il nostro cavolfiore ripieno ribaltandolo, su una teglia antiaderente con carta da forno, e per finire cospargiamo il nostro cavolfiore con curcuma, formaggio grana grattugiato finemente, pan grattato e un filo di salsa di soia. Il Cavolfiore Arrosto è pronto in 30 min a 180°

Buon appetito, e gustatevi il prezioso CAVOLFIORE in tutte le SALSE!!!

Editor Eleonora M.I. Lepera Graphic Designer Federica Narducci

Edoardo
No Comments

Rispondi